Superbike, Geico US Round, Gara2: Davies commenta il fine settimana

Per il pilota Ducati un buon rientro dopo l'infortunio con una vittoria e un terzo posto

Superbike, Geico US Round, Gara2: Davies commenta il fine settimanaSuperbike, Geico US Round, Gara2: Davies commenta il fine settimana

Chaz Davies è stato uno degli indiscussi protagonisti dell’ottavo appuntamento del Campionato, che si è disputato lo scorso fine settimana al Mazda Raceway di Laguna Seca, ottenendo una strepitosa vittoria nella prima manche e un terzo posto nella seconda, in cui è dovuto arrendere alla coppia Kawasaki, Jonathan Rea e Tom Sykes.

A questo si aggiunge il dominio per l’ Aruba Racing Team al venerdì di prove libere: il tutto a meno di un mese dal brutto incidente in Gara1 a Misano che gli ha procurato la frattura della vertebra L3, con il conseguente recupero che ha quasi dell’incredibile.

Della prestazione di Davies era ovviamente molto soddisfatto anche Claudio Domenicali, CEO Ducati, presente ai box per la presentazione della Panigale Final Edition, celebrata in pista con delle speciali livree tricolori.

“È stata una gara in gran parte solitaria ma comunque difficile” – ha detto Chaz Davies – “La nostra partenza non è stata male, ma quella dei nostri avversari è stata migliore. Sarà un aspetto sul quale lavorare durante la pausa estiva. La moto oggi faceva molto rumore, ed analizzeremo i dati per fare un’analisi più approfondita, anche se non sono sicuro che la cosa ci abbia penalizzato. I nostri rivali hanno fatto una gran gara a prescindere. Io faticavo con il grip nella prima fase di apertura del gas, con la moto inclinata. Ho fatto del mio meglio per concludere al secondo posto, ma sarebbero serviti più giri. Ora ci prenderemo una piccola pausa, che sarà importante per riprendere gli allenamenti e tornare al 100% della forma, nonostante le mie condizioni fisiche non fossero male qui. Dopodiché, faremo dei test al Lausitzring che saranno molto importanti per l’ultima fase del campionato”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati