Superbike, Geico US Round, Gara2: Jonathan Rea è più forte della cabala

Il Campione del Mondo vince davanti a Tom Sykes e Chaz Davies

Superbike, Geico US Round, Gara2: Jonathan Rea è più forte della cabalaSuperbike, Geico US Round, Gara2: Jonathan Rea è più forte della cabala

Finora al Madza Raceway di Laguna Seca non aveva mai vinto nessun pilota partito oltre la settima casellina in griglia: oggi Jonathan Rea ha sfatato anche questa casistica, conquistando il gradino più altro del podio dopo essere scattato in ottava posizione, a seguito del cambio regolamento di quest’anno.

Il Campione del Mondo ha preso la testa del gruppo con un sorpasso ai danni di Tom Sykes nel corso del secondo giro, e da lì ha tenuto un ritmo costante insostenibile per i suoi avversari, che gli ha permesso di tagliare il traguardo in prima posizione senza difficoltà, mentre dietro di lui Tom Sykes e Chaz Davies hanno giocato all’elastico per oltre 20 giri, con il gallese che si avvicinava e allontanava senza però impensierire davvero il pilota Kawasaki.

Mentre Tom Sykes ha accusato ancora problemi di feeling con le gomme, soprattutto a inizio gara, la messa a punto di Jonathan Rea era perfetta: il suo team ha apportato modifiche importanti dopo Gara1, “giocando” con la distribuzione dei pesi sulla moto, e i risultati sono stati evidenti già dal warm up.
Sykes lavorerà sui problemi accusati a Laguna, e su altre componenti, in occasione dei test Kawasaki che precederanno il Round al Lausitzring, dopo la pausa estiva.

Con ben diciassette secondi di ritardo dal terzetto di testa, Marco Melandri conclude l’ottavo round della stagione bissando il quarto posto di ieri: il pilota italiano della Ducati non era comprensibilmente soddisfatto a fine gara, lamentando problemi di grip, soprattutto in ingresso curva.

Impressionano i distacchi tra i primi tre e il resto del gruppo: a partire dai già evidenziati diciassette secondi di Melandri, abbiamo Xavi Fores, quinto a quasi ventitré secondi, poi le Aprilia di Eugene Laverty, Tati Mercado e Lorenzo Savadori entro il mezzo minuto.
Completano la top ten Alex Lowes e Michael van der Mark: da sottolineare la prova dei due piloti Yamaha che, nonostante in alcuni tratti faticassero a tenere la moto, hanno dato vita a una delle battaglie più belle di questa gara.

Protagonisti mancati sono stati Jordi Torres, caduto al sesto giro e seguito subito dopo dal ritiro per problemi tecnici di Leon Camier, con la sua MV Agusta che si improvvisamente spenta.

Il Campionato Mondiale delle derivate di serie tornerà ora il fine settimana dal 18 al 20 agosto, con il Prosecco DOC German Round, al Lausitzring, in Germania.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara2 del Geico US Round:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10RR 25 laps
2. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10RR +2.887s
3. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati Panigale R +4.847s
4. Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +17.159s
5. Xavi Fores ESP Barni Ducati Panigale R +22.741s
6. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 +26.377s
7. Leandro Mercado ARG IodaRacing Aprilia RSV4 +28.475s
8. Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4 +29.718s
9. Alex Lowes GBR PATA Yamaha R1 +33.044s
10. Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1 +33.541s
11. Stefan Bradl GER Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +36.756s
12. Roman Ramos ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10R +43.031s
13. Alex de Angelis SMR Pedercini Kawasaki ZX-10RR +47.306s
14. Randy Krummenacher SWI Puccetti Kawasaki ZX-10RR +50.488s
15. Jake Gagne USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +51.093s
16. Jakub Smrz CZE Guandalini Yamaha YZF-R1 +59.197s
17. Ondrej Jezek CZE Grillini Kawasaki ZX-10RR +1 lap

Did not finish:

18. Ayrton Badovini ITA Grillini Kawasaki ZX-10RR
19. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR
20. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR
21. Raffaele De Rosa ITA Althea BMW S1000RR

Superbike, Geico US Round, Gara2: Jonathan Rea è più forte della cabala
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

1 commento
  1. nandop6

    11 luglio 2017 at 10:39

    Speravo in un Melandri migliore, forse sta iniziando il declino fisiologico?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati