MotoGP Sachsenring: Iannone, “Schwantz? Sarebbe stato meglio parlarmi faccia a faccia”

Il pilota della Suzuki, caduto in gara, risponde per le rime alle accuse dell'iridato della classe 500cc 1993

MotoGP Sachsenring: Iannone, “Schwantz? Sarebbe stato meglio parlarmi faccia a faccia”MotoGP Sachsenring: Iannone, “Schwantz? Sarebbe stato meglio parlarmi faccia a faccia”

GP Germania Suzuki MotoGP Gara – Nonostante un’altro zero in classifica, Andrea Iannone, è soddisfatto della gara del Sachsenring.

Il pilota di Vasto è caduto mentre era in lotta per il 12esimo posto, contro Jorge Lorenzo. La cosa che rende meno dura la delusione per la caduta è il feeling ritrovato con la moto, praticamente assente durante l’intero week end.

Queste le parole di Andrea Iannone: “Sono molto felice di questa gara, naturalmente non per il risultato, ma per il progresso che abbiamo fatto. Abbiamo fatto un importante passo avanti durante il fine settimana. Ho ripreso la mia fiducia. Ho una sensazione migliore con la moto e infine posso spingere più o meno come voglio. Sono partito da dietro in griglia, e questo l’ho scontato. Oltre a questo, i primi tre giri ho lottato con il grip al posteriore, ma poi sono riuscito a stare al passo con il secondo gruppo. Ho cercato di spingere per recuperare, ma mi sono schiantato. Tuttavia, fino a quel momento i miei tempi erano buoni come era la mia soddisfazione per la moto”.

A tenere banco dopo le parole al vetriolo di Kevin Schwantz (che troverete qui), è arrivata la risposta del pilota abruzzese ai microfono di Sky: “Andare a correre con i go-kart? Io ci giro sempre con i kart, perché mi piacciono e mi diverto. Io ho sempre stimato Schwantz, come persona e soprattutto come pilota. Ho sempre avuto un buon rapporto con lui, abbiamo parlato un po’ ad Austin. Mi dispiace che abbia detto queste cose su di me ai giornali e non direttamente a me, perché comunque ci siamo visti in questi giorni nell’ospitality e non mi ha mai detto niente. Io credo che comunque da uomo a uomo sarebbe stato meglio parlarmi faccia a faccia, anche perché lui potrebbe essere mio padre e io potrei essere suo figlio: un padre fa ragionare un figlio parlandogli di presenza, invece agire in questo modo qui è stata un po’ una delusione per me. Comunque lo capisco e non me la prendo, la gente parla così tanto di te quando tu hai un peso, perché comunque fai “rumore”, quindi alla fine per me questo episodio è solo una cosa positiva, ve lo garantisco”.

Oltre che in televisione, una ironica replica è arrivata anche attraverso i social.

Foto di Alex Farinelli

MotoGP Sachsenring: Iannone, “Schwantz? Sarebbe stato meglio parlarmi faccia a faccia”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. ChiccoCj_46

    4 luglio 2017 at 21:58

    si ma secondo me la Belen ti ha dato alla testa…non ti si puo vedere cosi indietro è ora di lavorare duramente senza attribuire tutte le colpe a Suzuki

  2. TONYKART

    7 luglio 2017 at 16:58

    non sappiamo il reale valore della suzuki non avendo un compagno di team a livello di iannone o comunque dei migliori,basarsi sui risultati dell anno scorso e’ un po ingiusto visto che quest anno tutte le moto sono condizionate pesantemente dalle michelin e danno risultati imprevedibili ogni gara,detto questo mi e’ sembrato veramente poco professionale kevin anche perche’ vorrei vederlo lui se avesse belen che gli succhia il c…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati