MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “E’ un campionato strano”

Il nove volte campione del mondo critico verso la nuova Yamaha M1

MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “E’ un campionato strano”MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “E’ un campionato strano”

Gp Catalogna MotoGP YamahaValentino Rossi non è andato oltre l’ottavo posto nel Gran Premio di Catalunya, settima tappa del motomondiale 2017. Il campione della Yamaha, che scattava dalla quinta fila, non è mai stato della partita e non è mai riuscito a guidare come avrebbe voluto. Domani ci saranno test importanti qui al Montmelò, dove il pesarese proverà del materiale richiesto dopo i test di Jerez. A lui la parola.

“E’ un peccato finire così, perchè questa è una delle mie piste preferite e anche perchè lo scorso anno sia qui che a Jerez eravamo andati molto bene e invece quest’anno abbiamo faticato. Temevamo che potesse succedere anche qui, ma speravamo di poter migliorare la situazione. Purtroppo abbiamo anche perso due posizioni in campionato e ora sono quinto, ma sono a “soli” 28 punti dalla testa e questo è un campionato strano. E’ ancora tutto aperto, ma c’è bisogno di ritrovare il feeling dello scorso anno.”

Cosa c’è che non va in questa nuova Yamaha M1?

“Io avendo guidato la moto 2016 ed essendo un buon collaudatore posso dire che appena sono salito sulla nuova moto ho capito che faceva fatica a curvare. Ci sono delle piste dove soffriamo meno e piste dove soffriamo di più. Purtroppo stiamo troppo piegati sull’edge e consumiamo la gomma posteriore. Maverick ad inizio stagione è andato molto forte e quindi abbiamo continuano su quella strada.”

Valentino, può essere un problema di bilanciamenti dei pesi? E se si domani con il nuovo telaio potrete spostare il motore?

“Ci sono un pò di cose da provare che qui non ti posso spiegare (ride, ndr), ma speriamo…. Il punto forte della nostra moto è sempre stata la percorrenza ma soprattutto l’entrata in curva. Sono anche i miei punti di forza, è una vita che guido la Yamaha e quindi ho cercato di lavorare su questa fase. Mi sembra che con la moto 2017 abbiamo perso questi punti di forza.”

Nei test di Barcellona eravate assenti, avete pagata questa decisione?

“Avevamo deciso di andare a Le Mans perchè sapevamo che avevano rifatto l’asfalto e lì la moto andava bene, anche se alla fine non ho capitalizzato. Sicuramente abbiamo sofferto anche la mancanza dei test.”

Il campionato sembra essere una partita a scacchi, cosa ne pensi?

“Intanto dobbiamo ricordarci che Maverick (Vinales, ndr) è davanti in campionato. Se non fossi caduto a Le Mans, avrei più o meno i punti di Dovizioso, ma è vero anche che questo campionato è un pò strano, molto livellato, anche nei turni di prove e quindi bisognerà essere bravi anche quando le cose vanno male. Parlando per me dico che devo ritrovare il feeling con l’anteriore.”

Foto: Alex Farinelli

MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “E’ un campionato strano”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. marquinho

    11 giugno 2017 at 22:10

    Se non fossi caduto a Le Mans, avrei più o meno i punti di Dovizioso…..
    Lascia stare, tutti hanno collezionato almeno uno zero.
    La differenza sta nello zero delle vittorie

  2. kappa

    12 giugno 2017 at 13:22

    Il problema più grave è che non vinci più,ok la moto in questa gara,ma il tuo compagno di squadra a tre vittorie sul groppone ed è stato sempre più veloce di tè!!

  3. Dinamo-MM93

    12 giugno 2017 at 14:06

    PupazzoRossi non vince da 18 gp e parla dello zero rimediato a le mans???????ahahahahahahah sto pagliaccio è una fonte inesauribile di pvttanate stratosferiche ahahahahah

  4. TONYKART

    12 giugno 2017 at 15:45

    ecco che sta uscendo allo scoperto il solito rossi, maverick e’ andato molto forte allora abbiamo continuato su quella strada,se non fossi caduto…
    e se nn avessero tirato giu’ dovizioso lo sai che sarebbe in testa al mondiale?
    la realta’ e’ che l unico che non vince e’ lui e ora ne sentiremo e vedremo delle belle,comincia con i capricci e gli sputt@namenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati