MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”

Il pilota pesarese assolve però la Michelin e punta il dito sul tracciato

MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”

Gp Catalogna MotoGP YamahaValentino Rossi partirà domani dalla quinta fila nel Gran Premio di Catalunya, settima tappa del motomondiale 2017. Il pilota della Yamaha ha infatti mancato per pochi centesimi l’accesso in Q2 e domani sarà chiamato ad una grande rimonta.

Quello che però preoccupa il pesarese è lo scarso feeling con la Yamaha, che ha faticato anche con il team-mate Maverick Vinales, leader della classifica iridata. Ecco cosa ha detto il #46.

“Sono un pò deluso, perchè pensavo di poter andare meglio e invece per qualche ragione la pista oggi era più lenta di ieri, mentre di solito accade il contrario. Con queste temperature e questo asfalto, si fa fatica a guidare e domani sarà un incubo guidare. Soffriamo sia con la media che con la dura, quest’ultime sono più costanti ma hanno meno grip, mentre le medie non sappiamo se arriveranno a fine gara. Abbiamo però ancora il warm up per migliorare qualcosa, adesso guarderemo i dati e poi decideremo.”

Parti in quinta fila, cosa ti aspetti?

“Parto indietro e domani sarà una gara dura, spero che lo sia anche per gli altri. Bisognerà partire bene e recuperare delle posizioni. Chi avrà meno problemi sarà avvantaggiato, bisognerà capire come sarà la pista, se migliorerà o se al contrario peggiorerà ancora. Con 50° fare 25 giri sarà difficile per tutti.”

Michelin colpevole per la mancata competitività della Yamaha?

“La cosa che faccio fatica a capire è la differenza di prestazioni da una gara all’altra, basti pensare alle ultime tre gare. Il rapporto tra la moto e le gomme cambia molto da una pista all’altra ed influisce molto. La prestazione della moto in questa pista è più colpa dell’asfalto”

La Ducati va forte anche qui, te l’aspettavi?

“Al Mugello ce l’aspettavamo, ma anche qui vanno forte, Lorenzo e Petrucci in prima fila e anche Dovizioso è andato forte. Il fatto è che in pochi decimi ci sono molti piloti ed è un attimo dalle prime posizioni arrivare indietro. E’ tutto molto livellato.”

Lunedì ci saranno i test, avete qualcosa di particolare da provare?

“Non abbiamo niente di speciale da provare, ma faremo prove di setting.”

Ieri in Safety Commission è stato deciso di tornare al layout dello scorso anno, ti accusano di essere il fautore di questa decisione, questo dopo che sono stati spesi 200 mila euro per le modifiche.

“L’importante è che non mi chiedano i soldi (grande risata, ndr). La verità è che ieri in Safety Commission eravamo tutti d’accordo su che pista utilizzare, nessuno ha avuto dubbi.”

Foto: Alex Farinelli

MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Dinamo-MM93

    10 giugno 2017 at 21:17

    Dai buffone truffatore non ti preoccupare…la tua ultima vittoria è stata esattamente nel gp Barcellona 2016 ahahahaha 17 gp senza una vittoria ahahahahahah vai fenomeno dei buffoni facce ride

  2. ueueue

    10 giugno 2017 at 23:45

    ..caspita.. spero per te che tu non ti senta intelligente nel rileggere ciò che scrivi..beota..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”

Il pilota pesarese assolve però la Michelin e punta il dito sul tracciato

Alessio Brunori
di 10 giugno, 2017
MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”MotoGP Barcellona: Valentino Rossi, “Sono deluso e sarà una gara dura, gomme decisive”

Gp Catalogna MotoGP YamahaValentino Rossi partirà domani dalla quinta fila nel Gran Premio di Catalunya, settima tappa del motomondiale 2017. Il pilota della Yamaha ha infatti mancato per pochi centesimi l’accesso in Q2 e domani sarà chiamato ad una grande rimonta.

Quello che però preoccupa il pesarese è lo scarso feeling con la Yamaha, che ha faticato anche con il team-mate Maverick Vinales, leader della classifica iridata. Ecco cosa ha detto il #46.

“Sono un pò deluso, perchè pensavo di poter andare meglio e invece per qualche ragione la pista oggi era più lenta di ieri, mentre di solito accade il contrario. Con queste temperature e questo asfalto, si fa fatica a guidare e domani sarà un incubo guidare. Soffriamo sia con la media che con la dura, quest’ultime sono più costanti ma hanno meno grip, mentre le medie non sappiamo se arriveranno a fine gara. Abbiamo però ancora il warm up per migliorare qualcosa, adesso guarderemo i dati e poi decideremo.”

Parti in quinta fila, cosa ti aspetti?

“Parto indietro e domani sarà una gara dura, spero che lo sia anche per gli altri. Bisognerà partire bene e recuperare delle posizioni. Chi avrà meno problemi sarà avvantaggiato, bisognerà capire come sarà la pista, se migliorerà o se al contrario peggiorerà ancora. Con 50° fare 25 giri sarà difficile per tutti.”

Michelin colpevole per la mancata competitività della Yamaha?

“La cosa che faccio fatica a capire è la differenza di prestazioni da una gara all’altra, basti pensare alle ultime tre gare. Il rapporto tra la moto e le gomme cambia molto da una pista all’altra ed influisce molto. La prestazione della moto in questa pista è più colpa dell’asfalto”

La Ducati va forte anche qui, te l’aspettavi?

“Al Mugello ce l’aspettavamo, ma anche qui vanno forte, Lorenzo e Petrucci in prima fila e anche Dovizioso è andato forte. Il fatto è che in pochi decimi ci sono molti piloti ed è un attimo dalle prime posizioni arrivare indietro. E’ tutto molto livellato.”

Lunedì ci saranno i test, avete qualcosa di particolare da provare?

“Non abbiamo niente di speciale da provare, ma faremo prove di setting.”

Ieri in Safety Commission è stato deciso di tornare al layout dello scorso anno, ti accusano di essere il fautore di questa decisione, questo dopo che sono stati spesi 200 mila euro per le modifiche.

“L’importante è che non mi chiedano i soldi (grande risata, ndr). La verità è che ieri in Safety Commission eravamo tutti d’accordo su che pista utilizzare, nessuno ha avuto dubbi.”

Foto: Alex Farinelli

http://motograndprix.motorionline.com/2017/06/10/motogp-barcellona-valentino-rossi-sono-deluso-e-sara-una-gara-dura-gomme-decisive/