Superbike, Pirelli Aragon Round, Gara1: Jonathan Rea mantiene il record di vittorie

Il Campione in carica trionfa anche al Motorland. Terzo Tom Sykes

Superbike, Pirelli Aragon Round, Gara1: Jonathan Rea mantiene il record di vittorieSuperbike, Pirelli Aragon Round, Gara1: Jonathan Rea mantiene il record di vittorie

Inarrestabile Jonathan Rea: il piota del Kawasaki Racing Team ha conquistato la quinta vittoria consecutiva in stagione, in altrettante gare disputate, grazie all’affermazione nella prima corsa del Pirelli Aragon Round, al termine di un’intensa battaglia con Chaz Davies, che è purtroppo scivolato quando mancavano due giri alla fine.

Non si è tratta però di una giornata facile per il nord-irlandese, che partiva dietro al pilota gallese della Ducati, e in alcuni punti del tracciato spagnolo ha fatto fatica: Rea ha quindi disputato una gara tattica, marcando stretto Davies fino a che questi non è uscito di pista permettendogli di tagliare il traguardo in prima posizione.

“È incredibile” – ha detto Jonathan Rea – “Onestamente sapevo che avevamo un buon ritmo per provare a vincere, ma Chaz era così forte in gara in alcune aree. Ero composto alla guida e spingevo solo nelle zone dove sapevo di essere forte per cercare di ridurre al minimo il distacco. Restavo lì e Davies ha iniziato poi ad aprire alcune porte in alcune zone ed era un po’ strano. Poi ha commesso un errore – non ho visto Chaz e spero che stia bene – e quello mi ha permesso di vincere”.

A dispetto del terzo posto finale, è stata una giornata tutt’altro che semplice per Tom Sykes: prima un malessere notturno che non lo ha fatto comprensibilmente presentare al meglio, poi i problemi di trazione al posteriore avuti in gara.
Il podio quindi è stato un risultato un po’ insperato e il britannico ora punta a recuperare in Gara2.

“È stato un podio a sorpresa, e questo a volte capita nelle corse, ma sono deluso. Questa mattina quando mi sono svegliato non stavo bene e questo è sempre deludente ed è il problema più grosso” – ha spiegato Tom Sykes – “In gara faticavo in alcuni punti a girare, e ho avuto problemi di trazione al posteriore. Per domani bisognerà modificare qualcosa. Spero domani di stare meglio e di essere più forte”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati