Superbike, Motul Thai Round, Gara1: doppio podio per Kawasaki

Rea conquista la terza vittoria di fila e Sykes agguanta all'ultimo il terzo posto

Superbike, Motul Thai Round, Gara1: doppio podio per KawasakiSuperbike, Motul Thai Round, Gara1: doppio podio per Kawasaki

Nemmeno il caldo umido estremo in cui si è corsa Gara 1 del Motul Thai Round lo ha potuto frenare: Jonathan Rea al Chang International Circuit si è reso protagonista di un’autorevole corsa praticamente in solitaria, dopo aver frantumato il record della pista in qualifica, conquistando la pole.

Il Campione in carica ha tagliato il traguardo con +6.279 di vantaggio su Chaz Davies, mentre il compagno di squadra Tom Sykes ha ottenuto il terzo gradino del podio ai danni di Marco Melandri all’ultima curva dell’ultimo giro.

Jonathan Rea ha elogiato la sua squadra dopo la bella gara, iniziata con una grande partenza dopodiché non si è mai voltato indietro: “Mi sentivo veramente bene e abbastanza tranquillo, i miei ragazzi mi hanno dato di nuovo una grande moto e questo era il mio piano. Abbiamo avuto davvero un buon ritmo, ma anche Chaz ha avuto un ritmo molto veloce, come Marco, così ho dovuto spingere per guadagnare vantaggio sugli avversari. Una volta fatto questo ho poi costruito un buon ritmo, stavo solo facendo il mio lavoro ed è stato sufficiente per vincere, quindi sono molto felice”.
Tuttavia, Rea ha osservato che la nuova formazione di griglia di partenza di Gara2 complicherà il pomeriggio di domani: “Partire dalla nona casella domani sarà un fattore da non sottovalutare, sapevo che oggi avevo la mia possibilità di vincere perché domani sarà molto difficile. Arrivando dalla terza fila sarà dura, è una pista questa dove è difficile superare. L’idea è quella di raggiungere il gruppo di testa il prima possibile”.

Tom Sykes è stato felice di ottenere un podio al Chang International Circuit in questo fine settimana: “Ho colto l’opportunità di salire sul podio e alla fine ha funzionato, e ora abbiamo acquisito molte informazioni. Ho avuto un piccolo problema per buona parte della gara con l’impianto frenante, ma penso che sarà risolto. Spero che sarò forte nella frenata, ma nel complesso è abbastanza accettabile e sento che siamo in grado di lottare domani. Avevo un passo veloce e vedremo cosa possiamo fare per domani”.

Il Kawasaki Racing Team punterà a replicare il risultato anche in Gara2 del MOTUL Thai Round, in programma domani alle 10:00 ora italiana.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati