MotoGP: Marc Marquez spiega la sua preparazione atletica e psicologica

Il campione del mondo sarà in pista dal 10 al 12 marzo per i Test IRTA di Losail

MotoGP: Marc Marquez spiega la sua preparazione atletica e psicologicaMotoGP: Marc Marquez spiega la sua preparazione atletica e psicologica

MotoGP 2017 Marc Marquez – Il campione del mondo Marc Marquez in un’intervista rilasciata al sito ufficiale della MotoGP ha parlato della sua preparazione atletica e psicologica. Il pilota spagnolo lavora molto sull’aspetto psicologico, ecco cosa ha raccontato il #93 della Honda che dal 10 al 12 marzo sarà in pista a Losail in occasione degli ultimi test IRTA del pre-season. A lui la parola.

Hai un dottore o un medico specialista che ti segue nei mesi di preparazione e durante la stagione?

“Ho un personal trainer che si occupa specialmente dell’aspetto psicologico della mia preparazione. Poi segue una dieta e diversi programmi di allenamento. Per l’alimentazione nulla di speciale, la classica dieta equilibrata con carboidrati, verdura, frutta e carne”.

Come gestisci la respirazione durante le gare?

“Se stai bene è facile, per respirare bene; la cosa più importante è restare calmo e rilassato”.

Sembra che alcuni piloti respirino solo tra una curva e l’altra, è così?

“Sì, si deve respirare tra una curva e l’altra, è importante; personalmente mi aiuta a mantenere la concentrazione. Quando sono nervoso faccio tre o quattro lunghe respirazioni, mi fa stare meglio”.

Tieni sotto controllo il tuo battito cardiaco? A quanto arrivi di pulsazioni massime nel corso di una gara?

“Normalmente non lo faccio. Ma nel 2012, in Moto2™, ho provato a correre con il cardiofrequenzimetro. Poco prima del via, per la tensione, avevo circa 150 battiti a minuto e durante la gara una media poco più alta”.

Un altro aspetto importante è essere idratati, specialmente durante le gare e i test caldi e umidi come quelli malesi. Cosa puoi dire a riguardo?

“Essere idratati e assumere liquidi è fondamentale. Soprattutto prima della gara perché una volta spento il semaforo è difficile farlo. Non lo so con esattezza, ma in particolari condizioni, durante la corsa, si possono arrivare a perdere anche fino a 1,5 kg di acqua”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

11 commenti
  1. H954RR

    8 marzo 2017 at 17:26

    Grande campione !

    • fatman

      9 marzo 2017 at 07:54

      …grande soprattutto nel confronto psicologico col canarino affumicato, nettamente vinto…veder piagnucolare il geriatra ogni volta ricordando Valencia 2015 non ha prezzo!!!

      • H954RR

        9 marzo 2017 at 10:13

        Ahahah, c’è poco da paragonare con quel coso in tutto e non solo con Marc ma con chiunque altro, dai sono paragoni che non si fanno tra persone e organismi strani, ahahahah !

      • V.D.S

        9 marzo 2017 at 10:48

        Rossi e il pellerossa di m*r*a hanno lo stesso psicoterapeuta,i risultati della terapia sono visibili a tutti.

        Nel caso del bulicio rosso e del suo aler ego purtroppo non si segnala alcun miglioramento nel confronto coi suoi simili,l’encefalogramma risulta sempre piatto..ma non disperiamo!

  2. cujo

    9 marzo 2017 at 11:10

    ahahahahahahahahahahahahahahahah…….

    calza proprio a pennello…….

    mimi, coco e cac@ mu u c@zz……..

    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

  3. V.D.S

    9 marzo 2017 at 17:53

    Eh eh eh..certo, certo!

  4. supermariacion

    9 marzo 2017 at 21:29

    Alla domanda “ti piace la f1ga?” ha risposto: che schifo! Hahahahahahahahhahahhhahahahahha vai volaaaa marchinoooo Ino Ino inooooo

  5. cujo

    9 marzo 2017 at 23:04

    Eh eh eh..certo, certo!

    che simpatico che sei, scommetto che sei il più mattacchione della tua compagnia…..
    simpatico come una badilata sui denti…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati