Moto2 e Moto3: In pista a Jerez per i primi test ufficiali IRTA

Dall'8 al 10 marzo la categoria intermedia e la quarto di litro scenderanno in pista per la prima delle 2 sessioni di test

Moto2 e Moto3: In pista a Jerez per i primi test ufficiali IRTAMoto2 e Moto3: In pista a Jerez per i primi test ufficiali IRTA

Moto2 e Moto3 Test IRTA Jerez- Dopo la lunga pausa ivernale interrotta solo per i test privati, la Moto2 e la Moto3 sono pronti a scendere in pista per la prima sessione di test pre-campionato: a Jerez dall’8 al 10 marzo.

Moto3 Test IRTA- Nei test privati di febbraio, è stato Nicolò Bulega a dettare il passo; il pilota dello Sky VR46 team ha chiuso al comando quasi tutte le sessioni. Grande attesa per “l’armata” italiana; oltre al pilota reggiano, infatti, gran parte dei piloti tricolore hanno mostrato grande potenziale durante i test. Il rientrante Romano Fenati, che, nonostante il lungo periodo di stop, si è mostrato subito veloce. Enea Bastianini e Niccolò Antonelli: entrambi quest’anno hanno cambiato squadra, il primo disputerà il 2017 sulla Honda del team Estrella Galicia, mentre il secondo con la KTM del Team Red Bull Ajo. Non bisogna dimenticarsi poi di: Andrea Migno, Fabio di Giannantonio e Lorenzo dalla Porta; tutti in grado, al momento, di unirsi alla lotta per il podio con costanza.  Da non sottovalutare Joan Mir (Leopard Racing) e Bo Bendsneyder, compagno di squadra di Antonelli.  A Jerez scenderà ufficialmente  in pista per la prima volta il team Sic58 Squadra Corse, con Tony Arbolino e Tatsuki Suzuki.

Moto2 Test IRTA- E’ Takaaki Nakagami, al momento, l’uomo da battere in Moto2. In un pre-campionato solido ed efficace il giapponese è quasi sempre riuscito a imporre sui principali rivali, ma anche nella classe intermedia, gli italiani sono vicini. Franco Morbidelli e Lorenzo Baldassarri, sono i 2 piloti che hanno mostrato un grandissimo potenziale durante l’inverno. Bene anche Luca Marini, che, dopo un 2016 da debuttante, è ormai pronto ad inserirsi stabilmente nella lotta per i primi posti. Bene anche il debutto dello Sky VR46 Racing team nella classe intermedia; Francesco Bagnaia si è mostrato si da subito abbastanza competitivo, mentre il compago, Stefano Manzi, a causa di un infortunio al ginocchio ha saltato l’ultima sessione di test privati. Entrambi i piloti però stanno migliorando velocemente.

I valori visti in pista, sia per il quarto di litro che per la categoria intermedia vanno presi con le pinze. In entrambe le categorie non c’è stata la possibilità di vedere tutti i piloti, o per assenza degli stessi o perché hanno girato senza transponder, quindi, ci saranno probabilmente molte sorprese.

Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati