CIV

CIV: Michele Pirro squalificato da 5 round su 6

Decisione presa dalla Commissione Sportiva Nazionale

CIV: Michele Pirro squalificato da 5 round su 6CIV: Michele Pirro squalificato da 5 round su 6

Civ: la Commissione Sportiva Nazionale ha squalificato Michele Pirro dai round 1, 2, 3, 4 e 6 del Campionato Italiano Velocità, tutte gare vinte dal pilota Ducati.
La sanzione è stata comminata per un’irregolarità tecnica – nella lavorazione delle sedi valvole del motore – riscontata sulla sua moto dopo l’ultimo round di Misano.
Michele Pirro si trova adesso con i soli 25 punti guadagnati nel 5° round – in cui disponeva di un altro motore – distante ben 62 lunghezze dalla vetta della classifica occupata da Matteo Baiocco, e con solo 100 punti in palio.
L’errore del Team Barni ha quasi certamente compromesso il cammino verso un titolo quasi assicurato, e più che meritato.

La sentenza del giudice recita: “Come già evidenziato, a seguito dei dovuti accertamenti compiutamente descritti nella relazione tecnica del Commissario Infante, la medesima C.S.N., in data 31.8.2016, ha espresso, dunque, il proprio parere e ha rilevato che il motore con il quale il Pilota Michele PIRRO aveva disputato i rounds 1, 2, 3, 4 e 6 del Campionato Italiano Velocità 2016, classe Superbike, non poteva considerarsi conforme alle caratteristiche previste dal Regolamento Annesso RTSBK 2016 (artt. 9.2.1 e 9.2.3), essendo stata riscontrata, nel caso di specie, «una lavorazione delle sedi valvole con eliminazione di uno “scalino”», presente, invece, sia sulle teste motore di altro concorrente sottoposto alla medesima verifica tecnica successiva, che sulle teste motore master prelevate in F.I.M. ed in Ducati (quale casa costruttrice del motore stesso), «con asportazione di materiale quantificabile in almeno 1 mm di diametro (applicando le tolleranze massime più favorevoli al pilota)».
[…]
Ciò detto, alla luce delle suesposte considerazioni e conformemente alla relazione tecnica già citata, il pilota Michele PIRRO va escluso dai rounds 1, 2, 3, 4 e 6 del Campionato Italiano Velocità 2016, cl. Superbike. Tanto comporta, di conseguenza, l’annullamento del punteggio dallo stesso ivi acquisito e la correzione delle relative classifiche.”

Leggi altri articoli in CIV

Lascia un commento

1 commento
  1. MSC crociere

    2 settembre 2016 at 09:27

    Per uno come lui che ha corso in diverse categorie a livello mondiale il titolo italiano non è cosi importante, peró peccato che gli abbiano vanificato 4 vittorie per un errore del team e compromesso la stagione, spero che concluda alla grande il campionato!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati