MotoGP: Francesco Guidotti, “Spettacolare il duello tra Petrucci ed Hernandez”

Il Team Manager del Pramac Racing ha commentato lo splendido duello dei suoi piloti

MotoGP: Francesco Guidotti, “Spettacolare il duello tra Petrucci ed Hernandez”MotoGP: Francesco Guidotti, “Spettacolare il duello tra Petrucci ed Hernandez”

MotoGP 2015 Jerez Pramac DucatiDanilo Petrucci e Yonny Hernandez, riders del Pramac Racing hanno dato spettacolo a Jerez de la Frontera, centrando una doppietta in Q1 e poi dando vita ad una bellissima battaglia in gara, testimoniata da immagini come quella qui sopra riportata. Un duello senza esclusione di colpi, ma leale e a testimoniarlo l’abbraccio dei due ai box, a sancire la bellissima atmosfera che c’è all’interno del box. A parlarne il Team Manager Francesco Guidotti, a lui la parola.

“Vedere due piloti conquistare la Q1 è stato esaltante anche perché il rischio era doppio – confessa Francesco Guidotti, Team Manager di Pramac Racing – ma se devo dire la verità sarei molto più felice nel vederli entrambi qualificati direttamente alla Q2. Anche perché potremmo sfruttare meglio le FP4 anche in previsione della gara. E poi risparmieremmo un treno di gomme morbide per la qualifica.”

Guidotti parla poi delle immagini del duello che hanno fatto il giro del mondo, “Sono immagini bellissime che evidenziano la qualità del gesto tecnico e atletico dei piloti: un sorpasso altamente scenografico come non se ne vedono tanti, ma allo stesso tempo pulito, in piena regola. Yonny e Danilo hanno dato vita ad un vero e proprio spettacolo nello spettacolo e sono stati estremamente corretti superandosi dove c’era spazio per entrare. Si sono sfiorati, anche toccati ma non c’è stata nessuna azione al limite. Ovviamente stiamo parlando di piloti professionisti perché quello che hanno fatto a Jerez è qualcosa di impossibile per tutti noi che guardiamo. Sarebbe stato bello vederlo un po’ di più anche in Tv. Anche perché davanti non c’è stata tanta battaglia e le emozioni si sono concentrate in quel duello che ha coinvolto anche Vinales.”

Un commento poi sull’abbraccio avvenuto ai box tra i due piloti. “Lo spirito della competizione deve essere questo ed un altro atteggiamento mi avrebbe deluso. Questo, però, mi fa capire che la scelta dei piloti è stata giusta.”

Un pensiero poi ai test Post-GP e alla prossima gara in programma a Le Mans. “Se non ci sono nuove soluzioni da provare l’attenzione è rivolta a quelle che sono state le problematiche del week end. Sappiamo che il rendimento della nostra gomma posteriore diventa critico dopo metà gara per questo sfruttiamo i test per capire se le scelte fatte in termini di setting, sospensioni e telaio sono state quelle giuste. Quella di Jerez è stata una gara di grande sofferenza ma alla fine il risultato ci soddisfa. Yonny è tornato in Top 10 dopo due gare sfortunate, Danilo sta proseguendo nella sua striscia positiva andando oltre le aspettative.”

Su Le Mans ha detto, “Un circuito con molti stop and go, tante frenate e poca percorrenza in curva. Non è una pista particolarmente difficile ma i fattori sono molti, da quello meteorologico allea scelta di Bridgestone sulle gomme. Di certo noi andiamo in Francia per cercare di migliorarci, sia in qualifica che in gara.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. bcs

    8 maggio 2015 at 11:26

    Scrivo qui perchè è l’articolo più recente.

    Ma rigurada l’articolo il mio commento.

    Oggi è l’ 8 Maggio e l’ 8 Maggio del 1982 moriva a Zolder quello che per me è il miglior pilota di F1 nella storia.

    Gilles Villeneuve, un idolo. Che tanti pseudo fan o appassionati non ricordano e non lo considerano come il suo talento merita.

    Ciao Gilles!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati