MotoGP: Livio Suppo “Quest’anno non sarà facile ripetersi, Rossi e Lorenzo saranno molto competitivi”

Lin Jarvis di Yamaha ha sincerato "Sarà una stagione incredibile, non dobbiamo mollare"

MotoGP: Livio Suppo “Quest’anno non sarà facile ripetersi, Rossi e Lorenzo saranno molto competitivi”MotoGP: Livio Suppo “Quest’anno non sarà facile ripetersi, Rossi e Lorenzo saranno molto competitivi”

Livio Suppo, Team Principal HRC, è convinto che la stagione che è ormai alle porte non potrà riservare gli stessi successi del 2014, dove la Honda ha dominato il campionato con Marc Marquez (nella foto nei test di Valencia), autore di una stagione strepitosa, che ha regalato alla casa dall’ala dorata anche il campionato costruttori. Suppo vede molto competitiva la Yamaha che secondo lui tornerà molto forte con Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

“Sarà molto difficile ripetere ciò che ha fatto Marc, vincere dieci gare consecutive è un qualcosa di molto, molto, molto difficile – ha detto Suppo così come riportato da Autosport.com – Siamo stati molto fortunati a perdere Casey (Stoner, ndr) e trovare subito un altro talento super come lui.”

Parlando della concorrenza ha detto: “Anche se la scorsa stagione è sembrata facile con Marc, sappiamo che il livello della concorrenza è molto alta. Nella seconda parte della stagione Jorge (Lorenzo, ndr) ha fatto un lavoro incredibile e la stessa cosa ha fatto Valentino (Rossi, ndr) in tutta la stagione. Sappiamo che la concorrenza sarà molto dura.”

Da parte sua il Team Boss Yamaha, Lin Jarvis ha aggiunto: “Quello che dobbiamo fare è mantenere il ritmo, perché non possiamo permetterci di mollare. Quando combatti con una forte come è Marc al momento, devi subito “colpirlo” già dal primo test. Sarà una stagione incredibile e spero ci sarà del “blu” in cima alla classifica alla fine del campionato.”

Foto: Alex Farinelli

MotoGP: Livio Suppo “Quest’anno non sarà facile ripetersi, Rossi e Lorenzo saranno molto competitivi”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati