MotoGP Misano: Andrea Iannone “Abbiamo ancora dubbi a livello di setup, domani giornata importante”

Il rider del Team Pramac ha parlato alla vigilia del day 1 del GP di San Marino e della Riviera di Rimini

MotoGP Misano: Andrea Iannone “Abbiamo ancora dubbi a livello di setup, domani giornata importante”MotoGP Misano: Andrea Iannone “Abbiamo ancora dubbi a livello di setup, domani giornata importante”

Andrea Iannone ha parlato alla stampa alla vigilia del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, tredicesima tappa del motomondiale 2014, seconda gara di casa per i piloti italiani. Il pilota del Team Pramac Ducati ha parlato della scorsa gara corsa a Silverstone, che non è andata secondo le previsioni, dei recenti test svolti qui a Misano, della sua futura squadra (Ducati Factory), passando anche per Luca Cordero di Montezemolo, che ha lasciato la Ferrari.

Andrea, questa è la seconda gara di casa, cosa sente un pilota italiano, per di più in sella alla Ducati?

“Correre in casa è sempre emozionante, c’è un atmosferica un pò magica e noi piloti sentiamo di più il week-end di gara.”

Parliamo dell’aspetto sportivo, cosa ti aspetti?

“Non sono soddisfatto di quanto fatto a Silverstone, dove probabilmente abbiamo fatto il peggior week-end a livello di lavoro ai box. Eravamo partiti bene, nelle qualifiche eravamo stati veloci (era caduto mentre aveva un terzo intertempo da record) ed ero quindi fiducioso per la gara, invece poi sia nel warm up che poi in gara, abbiamo avuto dei problemi. Abbiamo rovinato molto la gomma e non mi piaciuta la prestazione generale. Qui serve un approccio totalmente diverso.”

Da questo punto di vista possono aiutare i test fatti qui prima di Silverstone?

“La moto è sicuramente migliorata, soprattutto nei cambi di direzione, ma faccio fatica in inserimento curva, quando sono con i freni in “mano” e in frenata. Abbiamo ancora dei dubbi sul setup e domani lavoreremo per capire se sia il caso di andare avanti così oppure tornare ad un setting tipo Brno, o meglio Indy e quindi fare un passettino indietro. Vogliamo fare un risultato all’altezza delle aspettative e degli sforzi fatti sia in Ducati che nel Team.”

Andrea, è stata definita la squadra per il 2015?

“In parte si, ma non è ancora una cosa definitiva. Credo che alla fine dopo un’attenta riflessione quella di utilizzare l’attuale squadra di Crutchlow sia la soluzione migliore, ma non mi dispiacerebbe nemmeno portare qualcuno del mio attuale Team, una squadra in cui questi due anni mi sono trovato benissimo.”

Il capotecnico è stato scelto? Rimarrà Romagnoli?

“Sinceramente non lo so, non è stato ancora deciso.”

Sabato eri a Monza per la Formula 1, cosa pensi dell’addio di Montezemolo alla Ferrari?

“Non ho avuto la possibilità di incontrarlo e di stringergli la mano. Da appassionato della Ferrari posso dire che vedere la sua figura andar via è un peccato, ma internamento non so come sono andate le cose. Rimane il fatto che ha vinto molto.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati