MotoGP Test Jerez: Alvaro Bautista “Test molto positivo, abbiamo provato diverse cose che ci saranno utili”

Buon test per il pilota del team Gresini che migliora il suo best lap sul tracciato spagnolo

MotoGP Test Jerez: Alvaro Bautista “Test molto positivo, abbiamo provato diverse cose che ci saranno utili”MotoGP Test Jerez: Alvaro Bautista “Test molto positivo, abbiamo provato diverse cose che ci saranno utili”

Alvaro Bautista chiude con il 5° tempo il test di Jerez a 8 decimi da Marc Marquez. Lo spagnolo del team Gresini si è concentrato su prove di freni e sospensioni, testando nuovo materiale approntato da Nissin e da Showa. Baustista ha ricavato buone sensazioni, completando oltre 70 giri e segnando il quinto miglior tempo, 1’39”635, crono che migliora leggermente il rilievo che aveva ottenuto lo scorso sabato nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna, 1’39”751.

“E’ stato un test stancante ma positivo, nel quale abbiamo provato tanto materiale – ha affermato Alvaro Bautista – I nuovi particolari dei freni Nissin mi consentono di effettuare una staccata più dolce, soprattutto nella fase iniziale, e ciò è senza dubbio positivo per migliorare la stabilità della moto, soprattutto nelle frenate meno forti. In seguito ho provato una nuova forcella anteriore Showa e mi è piaciuto molto il feeling che offre in ingresso curva: mi dà più fiducia e sento che posso forzare di più l’ingresso per far curvare la moto; ciò comporta però una piccola perdita di stabilità al posteriore, per cui dovremo lavorare per trovare un buon compromesso. Anche al posteriore avevamo a disposizione diverse soluzioni preparate da Showa, anche se nessuna ha portato a un miglioramento sul fronte della trazione, sebbene offrano un po’ più di stabilità. In ogni caso, in generale queste novità ci potranno sicuramente essere utili per le prossime gare. Voglio infine ringraziare la squadra, che nonostante fosse stanca dopo un weekend difficile, anche oggi ha fatto un grandissimo lavoro”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati