Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”

Lo spagnolo è stato anche protagonista di una brutta "entrata" su Simone Corsi

Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”

Marc Marquez è stato il vero protagonista della seconda sessione di prove libere della classe Moto2 a Valencia, ultima tappa del motomondiale 2012. Il pilota del Team CatalunyaCaixa Repsol oltre ad aver ottenuto il miglior tempo con il crono di 1:36.090, ha anche centrato l’incolpevole Simone Corsi, che è caduto pesantemente, ma fortunatamente senza conseguenze fisiche. Una manovra quella dello spagnolo non nuova e che potrebbe innescare altre polemiche, dopo quelle seguite alla gara di Barcellona, dove dopo aver fatto cadere il connazionale Pol Espargarò, era stato prima sanzionato e poi assolto.

Il prossimo pilota della Honda MotoGP (che a fine turno è andato a scusarsi con il romano, che però non era presente al box) ha preceduto proprio Espargarò e il britannico Scott Redding. Bene Andrea Iannone, quarto con la Speed Up del Team Speed Master.

Il pilota abruzzese (il prossimo anno in MotoGP con la Ducati Pramac) ha preceduto Johann Zarco (JIR Moto2 – 1:36.701), Thomas Luthi (Interwetten-Paddock – 1:36.878), Nico Terol (Mapfre Aspar Team Moto2 – 1:36.879), Julian Simon (Blusens Avintia – 1:36.888), Dominique Aegerter (Technomag-CIP – 1:36.907) e Mika Kallio (Marc VDS Racing Team – 1:36.932).

Più indietro gli altri piloti italiani con il sopracitato Simone Corsi 26°, Mattia Pasini 29° e Alessandro Andreozzi 30°.

Prove Libere 2 Valencia - GP Comunitat Valenciana - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Valencia - GP Comunitat Valenciana - Risultati Prove Libere 2

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

1 commento
  1. Rob

    9 novembre 2012 at 16:58

    Nella prima gara in Qatar quest’anno….questo ragazzo ha fatto una porcata a Thomas Lhuti rara da vedere nelle corse….

    Più la guardo è più fà schifo…

    Ma dico io,ma uno che va forte non avrebbe proprio bisogno di fare queste cose….

    Buon weekend a tutti…:-)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Loris Baz a sorpresa per la Superpole

Grandissima prova di Davide Giugliano che partirà secondo davanti a Tom Stkes. Quarto e quinto posto per Melandri e Guintoli.
Condividi su WhatsApp Dalla lotta per la prima fila sulla griglia di partenza del round di Jerez de la Frontera,
Superbike

Superbike: Melandri torna davanti nella terza sessione di libere

A Jerez de la Frontera il pilota Aprilia precede Davide Giuglaliano e Toni Elias. Sesto Sylvain Guintoli e ottavo Tom Sykes. Fuori Leon Haslam dalla top ten.
Condividi su WhatsApp Le temperature più basse (aria 23°C, asfalto 33°C) per l’ultima sessione di prove cronometrate, valevoli ai fini
Superbike

Superbike: Baz soprende tutti nelle seconde libere a Jerez

Sul circuito andaluso il giovane francese della Kawasaki precede Marco Melandri e Tom Sykes, inamovibili dalla top three. Bene Giugliano quinto. Tra le EVO il migliore è Alessandro Andreozzi.
Condividi su WhatsApp Il meteo non cambia nella seconda sessione di libere, valevoli per l’accesso alla Superpole di domani, sul

Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”

Lo spagnolo è stato anche protagonista di una brutta "entrata" su Simone Corsi

Alessio Brunori
di 9 novembre, 2012
Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”Moto2 Valencia, Prove Libere 2: Marquez, miglior tempo e mossa “azzardata”

Marc Marquez è stato il vero protagonista della seconda sessione di prove libere della classe Moto2 a Valencia, ultima tappa del motomondiale 2012. Il pilota del Team CatalunyaCaixa Repsol oltre ad aver ottenuto il miglior tempo con il crono di 1:36.090, ha anche centrato l’incolpevole Simone Corsi, che è caduto pesantemente, ma fortunatamente senza conseguenze fisiche. Una manovra quella dello spagnolo non nuova e che potrebbe innescare altre polemiche, dopo quelle seguite alla gara di Barcellona, dove dopo aver fatto cadere il connazionale Pol Espargarò, era stato prima sanzionato e poi assolto.

Il prossimo pilota della Honda MotoGP (che a fine turno è andato a scusarsi con il romano, che però non era presente al box) ha preceduto proprio Espargarò e il britannico Scott Redding. Bene Andrea Iannone, quarto con la Speed Up del Team Speed Master.

Il pilota abruzzese (il prossimo anno in MotoGP con la Ducati Pramac) ha preceduto Johann Zarco (JIR Moto2 – 1:36.701), Thomas Luthi (Interwetten-Paddock – 1:36.878), Nico Terol (Mapfre Aspar Team Moto2 – 1:36.879), Julian Simon (Blusens Avintia – 1:36.888), Dominique Aegerter (Technomag-CIP – 1:36.907) e Mika Kallio (Marc VDS Racing Team – 1:36.932).

Più indietro gli altri piloti italiani con il sopracitato Simone Corsi 26°, Mattia Pasini 29° e Alessandro Andreozzi 30°.

http://motograndprix.motorionline.com/2012/11/09/moto2-valencia-prove-libere-2-marquez-miglior-tempo-e-mossa-azzardata/