Superbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondiale

Per Max Biaggi una caduta che complica il suo mondiale

Superbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondialeSuperbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondiale

Marco Melandri ha vinto Gara 2 della Superbike a Mosca, 11mo round del mondiale. Il pilota della BMW, salito in testa alla classifica piloti, ha preceduto Tom Sykes e Chaz Davies

Cronaca
Gara 2 su pista completamente asciutta e buone condizioni meteo. Al via Sykes prende di nuovo il comando davanti a Laverty, Haslam, Rea, Melandri e Checa. Brutto avvio per lo spagnolo davanti a Baz e Guintoli, subito fuori Fabrizio. Caduta anche per Aoyama, trasferito al medical center per i controlli medici.

Al secondo giro Melandri ha superato Rea mentre Giugliano ha superato Checa. Sykes non è riuscito a scappare e il quartetto di testa è rimasto molto compatto. Al terzo giro Melandri ha attaccato e superato Haslam portandosi in terza posizione mentre Biaggi è salito al sesto posto. Il romano approfitta del suo buon momento superando anche Giugliano

Al quinto giro Sykes ha preso del margine ma Melandri ha superato Laverty che però ha risposto all’italiano. Anche Haslam ne ha approfittato mentre Biaggi si è portato alle loro spalle.

Al settimo giro Melandri ha superato Laverty mentre Biaggi ha perso due posizioni sbagliando l’ingresso dell’ultima curva. Al nono giro il romano supero Rea in staccata ma travolge Haslam. Entrambi a terra, illesi.

Chaz Davies ha guadagnato delle posizioni mentre Melandri si è gettato all’inseguimento di Sykes. Al 15mo giro Melandri ha superato il pilota della Kawasaki in staccata prendendo il comando della corsa mentre Davies ha fatto registrare il giro più veloce.

Al 17mo giro Davies ha superato Checa ma è finito largo perdendo la posizione. Al 22mo giro Laverty passa Rea e si porta alle spalle di Sykes mentre Melandri ormai amministra il suo vantaggio. La gara si chiude con un colpo di scena all’ultimo giro: in lotta con Sykes, Laverty è caduto e ha travolto anche Rea che era alle sue spalle. Checa è stato costretto a rallentare mentre Chaz Davies lo ha superato ottenendo il terzo posto.

Mosca – FIM Superbike World Championship – Gara 2

1. Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 40’14.677
2. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 40’15.653
3. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 40’18.890
4. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 40’20.631
5. Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 40’28.245
6. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 40’29.850
7. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 40’37.802
8. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 40’38.373
9. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 40’38.561
10. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 40’38.773
11. Sylvain Guintoli (PATA Racing Team) Ducati 1098R 40’39.558
12. John Hopkins (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 40’54.320
13. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 41’16.126
14. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 41’51.273
RT. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’39.475
RT. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 14’32.025
RT. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 14’32.916
RT. Niccolò Canepa (Red Devils Roma) Ducati 1098R 1’47.409
RT. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 
RT. David McFadden (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 
RT. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 

Superbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondiale
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

5 commenti
  1. Ultimo1966

    26 agosto 2012 at 15:09

    Che gara ragazzi !!! Dovrebbe essere così anche la motogp moto equivalenti anche se Ducati a mio parere è troppo penalizzata e piloti che se le suonano di santa ragione . L’ unica nota dolente è stato quel tentativo mal riuscito e molto pericoloso di quello sbruffone di biaggi.Pazzwsco dovrebbe essere punita una manovra del genere con sanzioni pesanti…….poteva far del male al povero Haslam.Per il resto una gran bella gara ricca di sorpassi e di emozioni.

    • Giovanni

      29 agosto 2012 at 18:26

      I risultati di Biaggi come quelli di Valentino sono chiari, due campioni e dare dello sbruffone come ha fatto qualcuno a Max Biaggi vuol dire solo non capire nulla di talenti ne di campioni

  2. Bob

    26 agosto 2012 at 20:23

    S
    Biaggi
    R
    U
    F
    F
    O
    N
    E

  3. Rezz

    26 agosto 2012 at 21:00

    Trovo che il format con 2 gare abbia poco “appeal”, altrimenti avrei già completamente abbandonato la motgp che, anche oggi, mi ha annoiato (esclusi i primi 3 giri e l’ultimo). Vedere subito dopo gara 2 della superbike ha reso ancora più evidente la differenza in termini di spettacolo.

    • SchumacherPRO

      29 agosto 2012 at 22:18

      In realtà in molti campionati sono previste 2 gare.

      La seconda di solito è a posizioni invertite. Cosa che non accade in suyperbike.

      La difficoltà sta che è un campionato che è più duro e che di solito le 2 gare possono dare risultati molto diversi. Per condizioni meteo o per eventi di gara.

      Per me l’appeal ce l’ha. Ma forse perchè non guardo più la moto gp da qlk anno. Non solo perchè noiosa ma perchè appunto in parte finta. L’ultima cavolata è stata quella di riempire lo schieramento con motorini del terzo mondo xD

      Detto questo è indubbio che la SBK sia più spettacolare. Ma se a uno piace la moto gp la vedrà sempre. Come la F1 che la si guardava anche quando era noiosissima. Ed ora la si guarda sebbene la maggior parte dei sorpassi sia agevolato da kers ed ala mobile.

      Molti non guardano la SBK solo xkè ormai sè creato quel contrasto tra SBK VS MotoGp.. ma ognuno deve guardare quella ke più pace senza dire viva l’una e abbasso l’altra..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondiale

Per Max Biaggi una caduta che complica il suo mondiale

di 26 agosto, 2012
Superbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondialeSuperbike Mosca: Melandri trionfa in Gara 2 e vola in testa al mondiale

Marco Melandri ha vinto Gara 2 della Superbike a Mosca, 11mo round del mondiale. Il pilota della BMW, salito in testa alla classifica piloti, ha preceduto Tom Sykes e Chaz Davies

Cronaca
Gara 2 su pista completamente asciutta e buone condizioni meteo. Al via Sykes prende di nuovo il comando davanti a Laverty, Haslam, Rea, Melandri e Checa. Brutto avvio per lo spagnolo davanti a Baz e Guintoli, subito fuori Fabrizio. Caduta anche per Aoyama, trasferito al medical center per i controlli medici.

Al secondo giro Melandri ha superato Rea mentre Giugliano ha superato Checa. Sykes non è riuscito a scappare e il quartetto di testa è rimasto molto compatto. Al terzo giro Melandri ha attaccato e superato Haslam portandosi in terza posizione mentre Biaggi è salito al sesto posto. Il romano approfitta del suo buon momento superando anche Giugliano

Al quinto giro Sykes ha preso del margine ma Melandri ha superato Laverty che però ha risposto all’italiano. Anche Haslam ne ha approfittato mentre Biaggi si è portato alle loro spalle.

Al settimo giro Melandri ha superato Laverty mentre Biaggi ha perso due posizioni sbagliando l’ingresso dell’ultima curva. Al nono giro il romano supero Rea in staccata ma travolge Haslam. Entrambi a terra, illesi.

Chaz Davies ha guadagnato delle posizioni mentre Melandri si è gettato all’inseguimento di Sykes. Al 15mo giro Melandri ha superato il pilota della Kawasaki in staccata prendendo il comando della corsa mentre Davies ha fatto registrare il giro più veloce.

Al 17mo giro Davies ha superato Checa ma è finito largo perdendo la posizione. Al 22mo giro Laverty passa Rea e si porta alle spalle di Sykes mentre Melandri ormai amministra il suo vantaggio. La gara si chiude con un colpo di scena all’ultimo giro: in lotta con Sykes, Laverty è caduto e ha travolto anche Rea che era alle sue spalle. Checa è stato costretto a rallentare mentre Chaz Davies lo ha superato ottenendo il terzo posto.

Mosca – FIM Superbike World Championship – Gara 2

1. Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 40’14.677
2. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 40’15.653
3. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 40’18.890
4. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 40’20.631
5. Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 40’28.245
6. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 40’29.850
7. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 40’37.802
8. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 40’38.373
9. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 40’38.561
10. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 40’38.773
11. Sylvain Guintoli (PATA Racing Team) Ducati 1098R 40’39.558
12. John Hopkins (FIXI Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 40’54.320
13. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 41’16.126
14. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 41’51.273
RT. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’39.475
RT. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 14’32.025
RT. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 14’32.916
RT. Niccolò Canepa (Red Devils Roma) Ducati 1098R 1’47.409
RT. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 
RT. David McFadden (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 
RT. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 

http://motograndprix.motorionline.com/2012/08/26/superbike-mosca-melandri-trionfa-in-gara-2-e-vola-in-testa-al-mondiale/