MotoGP – Ben Spies avrà un trattamento di primo livello

MotoGP – Ben Spies avrà un trattamento di primo livelloMotoGP – Ben Spies avrà un trattamento di primo livello

Herve Poncharal, Team manager del Team Tech3 ha assicurato che Ben Spies avrà un trattamento di primo livello al suo arrivo in MotoGP. Il pilota della Yamaha che già quest’anno esordirà come wild card a Valencia avrà quindi una M1 competitiva anche se ovviamente non si sa se del tutto identica a quelle di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Dalla parte di Spies c’è comunque il contratto di due anni stipulato direttamente con la Yamaha Giappone e non con il Team Tech3. Ecco le parole di Poncharal così come riportate da Crash.net.

“Sono sempre stato molto orgoglioso, perché due anni fa siamo stati con Masao Furusawa [boss Racing Yamaha] e gli è stato chiesto da alcuni giornalisti: “ci sono due buone squadre quest’anno, un buon team ufficiale e un buon team satellite” e lui ha detto “no, abbiamo quattro piloti ufficiali e quattro moto ufficiali.” Nelle ultime stagioni siamo stati costantemente tra i primi ma alla fine della giornata, i motori sono sigillati – con le nuove regole – quindi non ho avuto la possibilità di controllare il motore di Valentino e di Jorge e il nostro motore. Inoltre, Ben (Spies, ndr) ha un contratto di due anni direttamente con la Yamaha Japan e non con Tech 3. Credo che la Yamaha ci darà un sostegno veramente buono, ma nel dettaglio non posso rispondere di più. Sono sicuro che Ben avrà un ottimo sostegno, come lo stesso Colin (Edwards, ndr) e lo stesso James (Toseland , ndr) quest’anno.”

MotoGP – Ben Spies avrà un trattamento di primo livello
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Statistiche post Losail

worldsbk.com da i numeri dell'ultimo round della stagione, che ha deciso il Mondiale.
Condividi su WhatsApp Archiviato anche il 12esimo round del Campionato Mondiale Superbike, e con lui l’intera stagione 2014, è tempo