La Ducati è pronta….. parte la grande sfida….

Ducati, count-down per il debutto

“Siamo all’80% delle nostre capacità”
Meno di una settimana al debutto: l’esordio della Ducati Desmosedici nel circus
mondiale è sempre più prossimo. A Suzuka, sede della prima prova
della stagione 2003, le Rosse di Capirossi e Bayliss saranno chiamate a confermare
quanto di buono sin qui fatto vedere. “Siamo orgogliosi del nostro lavoro”
ha dichiarato Claudio Domenicali, a.d. di Ducati Corse. “Al momento il motore
è solo all’80% delle sue possibilità: faticheremo all’inizio, poi…”

La Ducati è pronta a lanciare la propria sfida nella classe regina del
Motomondiale, al via il 6 aprile a Suzuka: per la casa bolognese si tratterà
dell’esordio assoluto nella MotoGp. In sella Desmosedici ci saranno Loris Capirossi
e l’australiano Troy Bayliss, entrambi all’esordio nel mondiale sulla 4T. L’ingegner
Claudio Domenicali, amministratore delegato di Ducati Corse, fa il punto della
situazione sullo stato di salute della rossa di Borgo Panigale dopo le ottime
performance dei due piloti in Spagna (primato della pista di Barcellona per Capirossi
nei test Irta, alla velocità record di 328,2 Km/h). “I nostri ingegneri
possono essere molto orgogliosi di cio’ che hanno fatto finora – ha detto Domenicali
– Siamo solo all’inizio di questo progetto e siamo gia’ ad un buon livello di
performance. Abbiamo fatto un buon lavoro di sviluppo e sappiamo che la moto ha
un potenziale molto alto, ma abbiamo bisogno di altro tempo per conoscerla a fondo
e tirarne fuori il vero potenziale. Al momento direi che il motore e’ solo all’80%
delle sue possibilita’”.
Sul record di velocita’ massima stabilito da Capirossi due settimane fa, Domenicali
ha detto: “E’ stata raggiunta anche grazie alla Shell: abbiamo usato un nuovo
carburante chiamato V-Power RD 0502, che aveva mostrato promettenti risultati
al banco di prova, con un aumento della potenza massima di quasi l’uno per cento.
Dovremmo riuscire a rendere la moto piu’ veloce di mese in mese. Ma anche gli
altri lavoreranno per incrementare potenza e prestazioni. Ovviamente i nostri
risultati dipenderanno anche da quanto miglioreranno i nostri rivali. Credo che,
obiettivamente, sia molto difficile prevedere risultati eclatanti per le prime
gare, ma la Desmosedici non mostra, finora, evidenti punti deboli. Dobbiamo raggiungere
un buon equilibrio complessivo, il che si verifichera’ solo col tempo. La moto
e’ ancora molto giovane, abbiamo ancora bisogno di ottimizzare la potenza sfruttandola
al 100% su ogni tracciato. Stiamo imparando in fretta ma abbiamo molta strada
da fare prima di arrivare ad essere veramente bravi”.

Fonte: Motomondiale.tv

La Ducati è pronta….. parte la grande sfida….
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati